Contatto EMAIL
Contatto Email:
info@assicuratinviaggio.it
Contatto Telefonico
TELEFONO: 0331.77.62.32
Lun-Ven 9-12.45 / 15-18:45

Polizza viaggio Bosnia Erzegovina - Assicurazione viaggio Bosnia

Le polizze più richieste

Polizza viaggio Bosnia Erzegovina - Assicurazione viaggio Bosnia

Polizza rimborso spese mediche e rientro sanitario Bosnia Erzegovina.

Di seguito vediamo cosa consiglia il portale della Farnesina "Viaggiare Sicuri" circa la situazione sanitaria in Bosnia.

Strutture sanitarie: le strutture ospedaliere locali sono in via di progressivo miglioramento, soprattutto nella capitale e nelle principali città anche per interventi di pronto soccorso, ma rimangono, per carenza di mezzi e di personale, non in linea con gli standard europei.

Malattie presenti: le condizioni igienico-sanitarie, seppur in netto miglioramento, sono comunque ancora inferiori agli standard europei. Nel periodo settembre 2012 – agosto 2013 si sono riscontrati anche casi di malattie infettive quali meningite, epatite, brucellosi, leptospirosi, tubercolosi e scabbia.

Avvertenze: la cattiva conservazione degli alimenti nei mercati e nei negozi può essere causa di spiacevoli disturbi e intossicazioni.
Si raccomanda pertanto la massima prudenza negli acquisti di generi alimentari che possono essere effettuati anche nei punti vendita di grandi distributori presenti nelle principali città del Paese. Scarsa è la considerazione per la tutela ambientale mentre è oramai regolare l’erogazione di elettricità acqua e gas, soprattutto nelle città.
Per quanto riguarda i casi di rimpatrio urgenti, le principali compagnie di riferimento sono Austrian Airlines, Lufthansa e Turkish Airlines con voli giornalieri non diretti che prevedono scali presso gli aeroporti di Vienna, Monaco di Baviera e Istanbul e sono attrezzate anche per il servizio di rimpatrio salme.

Prima di intraprendere il viaggio, si consiglia, pertanto, di stipulare un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese. Si consiglia, altresì, di consultare la propria ASL di residenza per informazioni sull’applicazione della Convenzione sanitaria in vigore tra l’Italia e la Bosnia Erzegovina ed il rilascio di idonei moduli preposti per l’assistenza diretta.